Ultimi aggiornamenti

Capoccia, L’Altra Marsciano: “Clam, Presystem, un fondo di solidarietà per i lavoratori”

La settimana passata è stata segnata dalla chiusura della Clam e della Presystem e dal conseguente licenziamento collettivo per 77 lavoratori delle due aziende. Per quello che può contare, esprimiamo sincera solidarietà ai lavoratori e alle loro famiglie, già messe a dura prova da anni di mensilità arretrate e di ricorso agli ammortizzatori sociali.

Per Marsciano la chiusura di queste due importanti realtà produttive rappresenta l’ultimo colpo, in ordine cronologico, al tessuto sociale e produttivo, già duramente provato dalla crisi economica degli ultimi anni. Le responsabilità non possono esclusivamente imputarsi a dinamiche nazionali e internazionali, sarebbe riduttivo e semplicistico. Nella crisi che avvolge il nostro territorio le responsabilità sono dovute anche alla eccessiva propensione delle aziende marscianesi alla conduzione familiare, nonché dalla scarsa azione dell’Amministrazione che non ha saputo stimolare, seppur con i pochi strumenti disponibili, una riconversione del tessuto industriale marscianese incentrato sull’edilizia, e che oggi ne paga le conseguenze. Quella riconversione che sarebbe stata difficoltosa ma possibile in congiunture economiche favorevoli è stata rimandata per perseguire ancora un modello speculativo (una moltitudine di centri commerciali vuoti e di alloggi invenduti) che ha solo impoverito il territorio, permettendo la creazione e il rafforzamento di clientele e corporativismi.

L’ipotesi più probabile è che la Clam e la Presystem riaprano nuovamente, creando una nuova cooperativa. Possibilità auspicata per non perdere le competenze create in decenni di attività e soprattutto per riassorbire una parte dei lavoratori licenziati. Tuttavia, manifestiamo delle perplessità riguardo simile procedura, già utilizzata da altre aziende marscianesi in difficoltà. In primo luogo, i soci-lavoratori, in questo modo, perderebbero parte delle mensilità arretrate (per legge, vengono garantiti in caso di fallimento solo gli ultimi tre stipendi, peraltro modulati sulla cassa integrazione e provenienti da fondi pubblici) ed anche le loro quote associative; una beffa per chi negli ultimi anni per andare incontro alle esigenze aziendali ha deciso di trasformare parte degli arretrati in dette quote. In secondo luogo, probabilmente, i lavoratori percepirebbero il loro Tfr dall’Inps e non dall’azienda, alla fine di una lunga procedura vertenziale. Se questa ipotesi si concretizzasse riaprirà un nuova cooperativa con un reating creditizio positivo ed una linea produttiva recentemente innovata, tutto sulla pelle dei lavoratori. Un sistema reso possibile dalla legge, che danneggia non solo i lavoratori ma l’intera collettività.

La nostra azione consiliare sarà diretta a sollecitare le Istituzioni, ad ogni livello, affinché mettano in piedi tutte le iniziative possibili per garantire un ricollocamento dei licenziati. Perché crediamo che il compito di un’amministrazione non si riduca soltanto nel realizzazione delle migliori condizioni a monte del processo produttivo, ma anche nella soluzione delle problematiche legate ad esso e che interessino la comunità. Cercheremo inoltre di verificare la possibilità di dare vita ad un meccanismo di solidarietà dal basso per aiutare – in maniera anonima e rendicontata – tutte le famiglie in difficoltà a causa della perdita del lavoro e non solo quelle protagoniste degli ultimi avvenimenti. Una soluzione che non sostituisce l’azione politica per il diritto al lavoro, ma che verrà integrata agli ammortizzatori sociali, al fine di garantire una solidarietà concreta a quelle famiglie che si trovano in una situazione prossima all’indigenza.

Yuri Capoccia, Capogruppo L’Altra Marsciano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: