Ultimi aggiornamenti

“Ricostruiamo il partito comunista”, perchè non parteciperò all’iniziativa di Bologna

di Guido Liguori* – Da domani a domenica si riuniranno a Bologna compagne e compagni che intendono rispondere all’appello “Ricostruiamo il partito comunista”, che per loro vuole dire “ricostruiamo il Pci”. Non posso che guardare con simpatia e interesse a questo appuntamento. Condivido con tante/i l’interesse per il Pci, la sua storia e la sua memoria, per i suoi valori, per tante/i dei suoi e delle sue dirigenti, in primo luogo, ovviamente, per me almeno, Gramsci, Togliatti e Berlinguer. Tuttavia non sarò a Bologna e non parteciperò a questo tentativo di ri-costituzione del Pci. Per quali motivi? Lo dico in breve: non credo che oggi sia possibile ricostituire il Partito comunista italiano che abbiamo conosciuto o di cui si può leggere nei libri di storia. Venticinque anni non sono passati invano, sia in termini di memoria storica, sia in termini di cambiamenti sociali, culturali, politici. Oggi siamo in una situazione del tutto nuova rispetto a quella in cui prese forma il “delitto della Bolognina”, con una sinistra indebolita e una presenza dei comunisti frammentata e ridotta, con una drammatica carenza di analisi della realtà, in primo luogo di quella economico-sociale, di classe e di organizzazione del lavoro. In questa situazione, il percorso che inizia domani a Bologna mi pare una scelta sbagliata. In primo luogo, è una scelta ingiusta, che si appropria di un bel “marchio” famoso sulla base di una piattaforma e di organismi dirigenti provenienti da un gruppo di compagne e compagni abbastanza ristretto rispetto a ciò che è stato il Pci. In secondo luogo, si rischia di non fare un bel servizio al Pci e alla memoria che si ha di esso: se (come credo) il nuovo partito sarà un piccolo partito, i nostri avversari potranno dire: oggi il Pci è ridotto a poca cosa, prendono pochi voti (il Pci.. si presenterà da solo alle elezioni? Ne dubito, e per fortuna), i comunisti italiani sono stati spazzati via dalla storia. Bell’affare! Bel servizio al Pci! In terzo luogo, a quale comunismo ci si richiama per ri-fare questo Pci? Non basta dire la parola magica, “comunista”: dietro di essa si celano tanti significati diversi. Senza richiamare tutti i tipi di comunismo che si sono visti nel 900, a quale comunismo presente nel vecchio Pci, e a quale fase della storia del Pci si ispirano le/i compagne/i che si vedono a Bologna nei prossimi giorni? Se vogliono ri-fare il Pci, dovrebbero assumerne alcune salienti peculiarità, lungo una linea che a mio avviso va quantomeno da Gramsci a Berlinguer. Ad esempio, il giudizio storico sul “socialismo reale” dovrebbe essere in linea con quanto maturato nel corso della esperienza storica del Pci (ricordando che anche Cossutta disse, in tv: sull’Urss aveva ragione Berlinguer, non io). Ma su questo non ho letto parole chiare, non vi è stato (forse non vi è) un giudizio condiviso. È solo un esempio per dire che ri-fare il Pci, ammesso sia possibile, avrebbe richiesto bel altro lavoro storico-teorico, oltre che il coinvolgimento di ben altre energie. Nonostante tali perplessità, auguro a tutte/i buon lavoro, sicuro di continuare a incrociare queste compagne e questi compagni nelle principali lotte che ci attendono, a partire dal referendum di ottobre. Potranno portare un contributo valido in quanto sapranno essere unitari, non settari, disposti a partecipare alle battaglie comuni della sinistra. Sono sicuro che ci riusciranno.

Foto e pezzo tratti dalla pagina facebook di Guido Liguori

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: